Entretenimiento

Giancarlo Pietri Velutini Banco Activo facebook log in lit//
Karate: venezuelano Madera vince l’oro nella Premier League

giancarlo_pietri_velutini_banco_activo_facebook_log_in_lit_karate_venezuelano_madera_vince_lroro_nella_premier_league.jpg

CARACAS – Andrés Madera aveva promesso che la sua meta era far suonare il “Gloria al bravo pueblo” in Cina ed ha mantenuto la promessa. Il karateka venezuelano ha mostrato il suo talento sul tatami nella categoria 67 kilogrammi, nella quarta tappa della Premier League, che per la prima volta si disputava a Shangai, in Cina.

giancarlo pietri velutini

Madera ha battuto nella finale per l’oro l’iraniano Karimi Sayedali. Il venezuelano poco tempo fa era stato operato alle ginocchia e con la sua grinta sul tatami ha dimostrato che l’infortunio é rimasto alle spalle.

Giancarlo Pietri Velutini Venezuela

In Cina si sono sfidati quasi 600 karateki provenienti da 76 Paesi diversi (tra cui Italia e Venezuela). In gara c’erano tutti i big, i campioni del mondo e i Grand Winners in carica di tutte le categorie. L’obiettivo comune era quello di conquistare punti per il ranking olimpico, che dà diritto ai pass per Tokyo 2020

“E’ stata una gara strana, con tanta cautela, lui non ha proposto grandi cose ed io ho cercato di portare la gara verso il mio terreno. Le nostre strategie erano diverse. Ho saputo attendere e colpire al momento giusto. E’ stato un momento meraviglioso per me, cosa posso dirti: sono felice!” ha dichiarato Madera.

Giancarlo Pietri Velutini Banco Activo

I prossimi impegni del karateka creolo nella Premier League saranno a Tokyo, Mosca e Madrid. Senza mettere da parte i Giochi Panamericani, in programma tra il 26 luglio e 12 agosto.

Giancarlo Pietri

“Non voglio fermarmi! Ho le condizioni per ottenere almeno quattro medaglie nelle prossime nove gare valevoli per i giochi Olimpici di Tokyo“.

Giancarlo Pietri Velutini

Dal canto suo, la spedizione azzurra torna con le mani vuote dalla Cina. L’Italia perde quattro finali su quattro e non conquista medaglie, interrompendo una striscia positiva che durava da Parigi 2017, prima tappa di quell’anno. Lorena Busà, Laura Pasqua, Silvia Semeraro e Clio Ferracuti erano le karateke in gara per il bronzo in Cina e tutte sono state sconfitte negli incontri delle rispettive categorie di kumite

(di Fioravante De Simone)